3 Best Tool Apps: Come realizzare la tua App per iPhone e Android senza Programmare!

Quanti di voi sognano di lanciare sul Market di Android o iPhone la propria app personale? Impossibile? Troppo difficile? In quest’articolo vi porteremo alla scoperta dei tool più facili per dare vita alla vostra creazione! La nostra sezione esplorerà tutta la galassia di soluzioni possibili per creare apps, seguiteci in questo secondo appuntamento e se vi siete persi il primo, puntate i vostri Browser qui!

Google App Inventor
Tutto inizia seguendo semplici passi per impostare il vostro computer, vi consentiranno di testare le vostre creazioni in ogni momento. Il tool di Google riesce a “non spaventare” anche chi è alle primissime armi e non conosce nulla di programmazione. Troviamo infatti molte guide passo a passo, create per spiegare tutte le funzioni del Google inventor, dalle più semplice ad alcune un pò più complesse.

L’ambiente di sviluppo è diviso in due parti. La prima, sul web, consente di dare forma alla struttura esterna, sia quella tecnica che quella di design. Attraverso il semplice Drag&Drop decideremo la presenza di pulsanti e quant’altro possa esserci utile.

La seconda parte avviene invece dopo il download di un particolare file, denominato “block editor” che verrà creato a vostro comando. Una volta aperto, avrete accesso alla struttura che questo tool pone alla base delle app. E’ abbastanza semplice, si tratta infatti di Macro blocchi che vengono collegati ad una serie di eventi, proprio come in un Puzzle. Qui di seguito il più semplice dei tutorial.

Volete approfondire l’argomento e magari mettervi alla prova? Qui trovate la home page del tool, mentre qui diversi tutorial, dal livello “basic” a quello “advanced. Infine su youtube, basta digitare “app inventor” per trovare decine di video tutorial creati da diversi utenti.

Illumination Software Creator
L’alternativa a Google App Inventor. Si tratta di un software distribuito in versione Shareware e acquistabile dal sito di Radical Breeze. Illumination è un programma più maturo del tool della grande G, in rete già da prima dell’inventor, anche se dotato di meno opzioni avanzate. Il tool è meno “user friendly” ma riesce comunque a dire la sua, se non desideriamo usare altri strumenti.

La caratteristica più interessante del software, è la possibilità di sviluppare app sia per iPhone che per Android, assieme agli strumenti per lavorare con Phyton e con Flash. Similmente all’ App inventor, Illumination propone una struttura del tutto visuale, formata da blocchi, che permette di arrivare a buoni risultati senza dover mettere le mani sul codice.

Free iPhone App Maker
Solo per iPhone, si tratta di un online app builder con qualche particolarità. Una volta iscritti al sito, potrete scegliere la “tipologia” (free o premium, dunque a pagamento) di applicazione che desiderate sviluppare, se ne trovano un buon numero, tutte abbastanza semplici. Tutto quello che dovrà fare l’utente oltre alla scelta, sarà aggiungere i contenuti desiderati, gli sviluppatori che operano attraverso il sito, si occuperanno infatti di tutti gli step che portano all’app store. La semplicità nell’uso di questo strumento si paga, naturalmente, con la perdita di molte funzioni e possibilità nello sviluppo di un app.